Generale Riflessioni

La Generazione X

La Generazione X by Gustavo Adrián Salvini

Secondo qualche autore, io apparterrei alla generazione X. Proprio al limite, giusto prima che cominciasse la generazione Y. E citando dal testo introduttivo: “gli X sono meno fortunati, insicuri e privi di un’identità definita. Gli X pensano positivo e continuano a farlo anche quando scelgono il male minore.”, su questi argomenti non sono molto d’accordo,  perché io ho un’identità definita, l’identità del fare prammatico, dell’essere adattabile ai tempi, del essere del fare più che del dire, e non solo io, anche molti dei miei coetanei con chi parlo spesso.

Mi sono sentito dare del “Generazione X” parecchie volte e sono andato a cercare precisamente cosa vuol dire tutto questo atto di etichettare le persone in conformità colla data di nascita.

Sinceramente alcune volte mi sono sentito un po’ offeso di essere categorizzato, come  se fossi una “mucca da latte” o “da macello”; in cuor mio mi sento unico, e non mi piace l’idea di essere accomunato con un’folla d’altre persone.

E secondo fonti più attendibili invece la mia generazione dovrebbe essere la Generazione Zero.

Sono andato a cercare anche questa: Generazione Zero : “Vivere liberi dagli oggetti”. Addio armadi e mobili, sono sufficienti una valigia forte, un computer veloce e uno smartphone capace di collegarsi a Internet. A mio parere appartengo più a questo tipo di descrizione. Oppure, sono sicuramente nato nella Generazione X, ma poi passato alla Y e adesso sono la Zero.

Sembra strano dirlo adesso ma io sono cresciuto da bambino senza computer, poi ce l’ho avuto e ormai lavoro con il computer perché sono sviluppatore di software.

La mia generazione è cresciuta con la TV aperta (senza cavo). Quella per noi era tecnologia! Niente iPod, niente iPhone, niente Grandi Fratelli, niente Bluetooth né Veline.

Scritto da Gustavo Adrián Salvini

Le mie parole chiave sono: Italia, Argentina, Viaggiare, Imparare, Fotografia, Tecnologia, Musica, Basilicata, Toscana, @EcimTech @SfidaStudios, @ItaliaVive, @Impariamo_it

@guspatagonico

 

Be the first to leave a comment!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie
Articoli recenti
Blogroll